giovedì 13 novembre 2008

Il giessepì presenta: Zona Sismica


ARRIVANO I LEONI!!

No, no, non preoccupatevi!
Non è l’ultimo rigurgito leghista di Bossi, e i Leones presenti in copertina non hanno nulla a che fare con la Repubblica di San Marco!!

Cari hermanos della speleologia padovana, con immenso piacere i vostri “capi” ci danno modo di buttar giù due righe su questo nostro secondo ( e speriamo non ultimo) cd di cover rock!

Anzitutto ci presentiamo, per chi di voi (ahinoi!)ancora non ci conoscesse.
Siamo i “Zona sismica”, gruppo rock delle vallate d’Alpone e d’Illasi nel veronese, e chi scrive è Andrea del gruppo speleo di Montecchia, uno dei quattro strimpellatori.

Ci piace usare il termine “strimpellatori” in onore a Joe Strummer, compianto leader del Clash, dove appunto “strummer” sta per “strimpellatore”.

Non scrivo per parlarvi di speleologia!
A quello pensano le penne esperte, illuminate e sempre ispirate di Ciccio, Armando, Cesco, Cristiano e il resto della ciurma, fratelli di grotta da cui sempre tanto ho da imparare.

Due righe sul rock e in particolare su questo nostro lavoro, partito come al solito quasi per scherzo, che ci ha entusiasmato tanto e del quale siamo contenti!

Il cd nasce per vari motivi.
Avevamo voglia di ri-mettere “nero su bianco” quello che suoniamo, cioè le cover dei nostri rockers preferiti, un po’ per lasciare qualche cosa in più della semplice serata “dal vivo”, travolgente ma passeggera, un po’ per impegnarci in concreto verso gli altri.

Non diciamo di esserci riusciti del tutto, ma abbiamo fatto del nostro meglio!

Il cd è composto da quindici brani, che costituiscono la spina dorsale del nostro repertorio “live”.
Ci trovate dentro le versioni un po’ nostre (non siamo in grado e non vogliamo copiare le canzoni a menadito) di un assaggio rock degli ultimi trent’anni.

Partiamo dai già citati Clash, omaggiamo a modo nostro Mastro Neil Young con due sfuriate elettriche, transitiamo dalla New York sghemba e strabica dei Talking Heads per poi sorvolare gli Appalachi con The Band, troppo bravi anche per Dylan!

Il Menestrello Bob, stavolta manca al nostro appello!
Ma, tra i pimpanti Spin Doctors, un troppo presto dimenticato Jonathan Richman e i sempre selvaggi Steppenwolf, abbiamo pensato di cacciare dentro Davidone Van De Sfroos, sicuramente il più interessante cantautore italiano degli ultimi quindici anni.

Tracce d’Irlanda con una ballata strumentale, inventata dal nostro Lucio, e l’irish-punk dei Pogues anticipano IL brano più famoso dei Traffic, impreziosito dal flauto del nostro fonico che si è divertito a regalarci le sue note!

Non potevano mancare i”Padri” Creedence Clearwater Revival, che abbiamo un po’ incattivito rispetto all’originale!
La conclusione la affidiamo a due pezzi diversi ma carichi di corrente elettrica : i Cranberries nella loro versione più cattiva e un tradizionale ripreso in mano dal Finardi di trent’anni fa!
Il “Signor Padrone” del titolo lo potete sostituire con qualche sottopolitico attualmente al Governo!

E veniamo alla molla che ci ha spinto a dar seguito al precedente cd, uscito quattro anni fa.

E’ sempre la stessa, ed è quel poco che possiamo fare per dare una mano a combattere la distrofia muscolare dei bambini.

Dieci euri per un cd di strimpellatori non sono pochi, e lo sappiamo!
Soprattutto di questi tempi, dove è d’obbligo (ed è anche giusto) scaricare quanta più musica si può da Internet.

Sappiate che il ricavato della vendita andrà a finanziare il Parent Project, ovvero quell’associazione di coraggiosi genitori che si adopera per raccogliere fondi contro il Morbo di Duchenne, una gravissima forma di distrofia muscolare infantile.

Vi chiediamo, quindi, di non masterizzare il cd.
Piuttosto…una copia ve la “regalo” io!

La cosa, purtroppo, ci tocca in prima persona e nel nostro piccolo piccolo sforzo cerchiamo di darci le mani attorno, convinti che comunque non sarà inutile.

Bando alle ciance!
Ringraziamo ancora Armando, Ciccio, Cris, Cesco e tutto il GSP per l’attenzione e per la possibilità di queste righe!

Oh, si intende che il cd si vende alla clausola “Soddisfatti o Rimborsati”!!
Se proprio non vi va giù, rimborseremo in birre e note distorte!

Un abbraccio, un saluto a tutti, un arrivederci in grotta e…KEEP ON ROCKIN’ IN THE FREE WORLD!!
Buon ascolto!

i sismici

2 commenti:

Armandingo ha detto...

I have a dream: il Pasqua nudo (munito solo di astuccio penieno copri-vergogne) che corre per l'asfalto del Corno D'Aquilio cantando: "London calling to the faraway towns
Now that war is declared and battle come down
London calling to the underworld
Come out of the cupboard, all you boys and girls..."
...e dietro una folla di speleo incazzati muniti di piccone....

A

speleociccio ha detto...

Mittikò Andrea e complimenti a tutta la Band!
sono curioso di sentire il CD, ma sono sicuro: grande rock come sempre,ma ancora più grande il progetto che ci sta sotto!
...Alla prossima punta in grotta!!
…e come dice il boss:
“Well if you can't make it stay hard, stay hungry, stay alive if you can
And meet me in a dream of this hard land”.