mercoledì 12 novembre 2008

Esperienze


Imparare è un'esperienza; tutto il resto è solo informazione. (A.Einstein)
L'esperienza è il nome che diamo ai nostri errori. (O.Wilde)

Una delle cose più vere, fra le molte verità, che Giovanni Badino scrisse nell’ormai mitologico “Tecniche di Grotta” è che, parlando di tecniche speleologiche, ciò che non riusciamo ad apprendere dai libri o dagli insegnamenti dei nostri maestri, ci viene prima o dopo spiegato dalle grotte, attraverso il metodo degli esempi facili facili…..insomma se perduriamo a fare cazzate prima o dopo ci pensa la montagna a suonarcele per bene e a rimetterci sulla buona strada.

Quando ti dicono che prima di entrare in forra bisogna fare sempre una prova di galleggiamento degli zaini,
Quando ti dicono che se vuoi fare il figo e jumpare dovresti avere l’accortezza di lanciare lo zaino fuori dal getto della cascata per evitare che venga inesorabilmente risucchiato sul fondo della pozza,
Quando ti dicono che è meglio avere sempre una maschera o degli occhialini attaccati al collo,
ASCOLTALI
Altrimenti ti ritroverai ad eseguire tentativi inconsulti di recupero del tuo bel sacco (e del prezioso kit boule che ivi giace), spompandoti come non mai in una bella pozza di acqua gelida (andiamo in forra anche se ormai siamo a novembre?), con il sacco che ti saluta immerso nelle acque bianche lontano come la Ferilli del calendario: della serie ti vorrei ti vorrei ma mica ti prendo!

….e guarda che mica sempre c’è uno speleosub a portata di mano che all’ultimo minuto ti salva il culetto ripescando il tutto!
Grazie Sal!

Saluti a tutti,
A

2 commenti:

Andreagsm ha detto...

GRANDE SAL!!E sì che di cazzate ne abbiamo fatte qualcuna anche assieme!
Eppoi, ora che vai a lavorare in Cina, di cazzate ne imparerai parecchie!!
Ovviamente scherzo e condivido quanto scrivi ma: ABBASSSO LE FOOORREEEE!!!!MA CHE CI ANDATE A FARE?! Vale anche x la Dott.sa Vania, ovviamente!Saluti a tutti!

Giulia ha detto...

ricordo un evento analogo, l'anno scorso in Val di Piero.. il sacco era positivo grazie ad una bottiglia vuota, lanciamo il sacco e .. cosa poteva succedere?? ma ovviamente esce la bottiglia!!anche qui recupero in extremis grazie a Vania e Giulio subaquei improvvisati..insomma, una volta all'anno il rituale si ripete!ciaooo!!